MONTE PATERNO

MONTE PATERNO

Data: domenica 1 Settembre 2024
Luogo: m 2.744
2024

Dal grande parcheggio presso Rifugio Auronzo, al quale si arriva percorrendo la strada asfaltata a pagamento che parte nei pressi di Misurina, si imbocca il sentiero n. 105 che aggira le Tre Cime di Lavaredo a sinistra, passando per Forcella Lavaredo e regalando visioni estreme, fatte di grandi lavagne di roccia e strapiombi che hanno pochi altri paragoni nel mondo. Un’ultima risalita porta al Rifugio Locatelli, già ben visibile da tempo (2.405 m) per traccia di sentiero verso sud-est si aggira la base della base della Salsiccia, inconfondibile guglia che anticipa le merlature del Paterno, si salgono dei gradini e si entra in una galleria (ricordarsi di portare la torcia frontale). Una volta fuori, si sale per cengia e paretine attrezzate risalendo alfine un canale roccioso che immette nella forcella del Camoscio (2.650 m). Una parete verticale di 20 metri sulla destra dà accesso alla parte finale della salita, cui segue una traccia che porta alla croce di vetta. La cima del Monte Paterno ha forme davvero ardite e offre panorami stupendi verso le Tre Cime di Lavaredo, i Cadini di Misurina, il gruppo dei Tre Scarperi, la zona Rondòi-Baranci e la Croda de Toni, cioè le Dolomiti più famose e fotografate dai turisti di tutto il mondo.

Partenza: ore 7,30 dalla sede sociale
Difficoltà: EE – Escursionisti Esperti (solo per il camminamento)
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: m 600
Tempo di percorrenza: 4,30 ore
Coordinatori: Giancarlo Martina 328 7745554
Trasporto: mezzi propri
Carta topografica: Tabacco n. 09
È richiesta la prenotazione ai coordinatori entro due giorni prima dell’escursione tramite sms o WhatsApp.