Escursioni

Prossimi eventi

Non ci sono eventi in programma.

Eventi passati

Creta di Collina e creta delle Chianevate

Data: domenica 26 luglio 2020

Posizione: m 2.689 e m 2.769

2020

ANNULLATA

L’escursione inizia al Passo di Monte Croce Carnico. Si percorrono nel primo tratto i facili e panoramici sentieri che ci portano verso la Creta di Collina, si segue la mulattiera con segnavia n.146 solo fino a quota 1567 per poi lasciarla a favore del sentiero n.147 che percorreremo fin sotto la Creta di Collinetta per poi raggiungere la Cresta Verde. Ci si innalza quindi per un sentiero erboso su una labile traccia e si raggiunge la base delle rocce a m. 2200. Si sale direttamente per roccette erbose (I°) e si arriva ad un intaglio roccioso a m. 2230 quindi si prosegue per terreno impervio fino a sbucare sulla cresta Est. Si prosegue per terreno erboso fino alla spalla Nord-Est a m.2614 e quindi sulla cresta terminale fino alla vetta della Creta di Collina m. 2689. Dopo una breve sosta, ritorniamo sui nostri passi per pochi metri e iniziamo il tratto più impegnativo.
Si vede evidente la traccia aerea del sentiero da percorrere e aggirata una piccola cimetta, si prosegue con vari saliscendi sulla cresta sud. Superata l’antecima est con passaggi su roccia sul filo di cresta si raggiunge il canalino che porta alla cima principale a m. 2769. Un ampio panorama si estende ai nostri piedi sul Friuli e sulle vallate Austriache. La discesa avviene ripercorrendo parzialmente il percorso di salita fino all’incrocio del sentiero n.171detto “Lo stivale” un tratto parzialmente attrezzato che ci riporta agevolmente ad intercettare il sentiero dell’Aquila sotto casera Monumens e quindi al Passo Monte Croce.
Per chi effettua il percorso completo: è molto impegnativo con difficoltà alpinistiche e un dislivello notevole, richiede un ottimo allenamento.
C’è la possibilità di percorrere parzialmente l’escursione, evitando l’ultimo tratto del percorso impegnativo ed aereo e raggiungendo solamente la cima della Creta di Collina m. 2689, per poi rientrare direttamente per il sentiero n.171.

Partenza: ore 6.30
Difficoltà: EE fino alla Creta di Collina, EEA per tutto il resto del percorso
Dislivello: m 1400 alla cima della Creta di Collina, m 1500 alla cima della Chianevate
Tempo di percorrenza: 7 ore
Equipaggiamento: da alta montagna con imbraco, cordini, casco e kit da ferrata omologato
Carta topografica: Tabacco n.09 Alpi Carniche, Carnia Centrale
Trasporti: mezzi propri
Coordinatori: Antonio De Paoli 339 8916749

Monte Forca Rossa 

Data: domenica 12 luglio 2020

Posizione: m 2.208

2020

ANNULLATA

Partendo da Casera Razzo (1739 m), si aggira il Col Marende percorrendo il sentiero CAI 208, per poi risalire il ripido ghiaione e arrivare alla Forca Rossa (2208 m) ai piedi del Monte Tiarfin. Dalla Forca Rossa, si scende lungo il ghiaione affacciato al passo della Croce di Tragonia. Terminato il ghiaione si arriva al passo e superato quello che resta del laghetto di Tragonia si raggiunge il passo in località Resumiela (1793 m).
Da qui si scende fino alla strada che porta verso Casera Mediana e si svolta a sinistra percorrendo la mulattiera/sentiero CAI 209-210 che riporta a Casera Razzo.

Partenza: ore 7.00
Difficoltà: E – escursionistica / Naturalistica
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 700 m
Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti complessive comprese le soste lungo il percorso
Coordinatore: Operatore Naturalistico Culturale VFG – Roberta Nobile 339 3723070
Trasporto: mezzi propri
Carta topografica: Tabacco n. 02

È richiesta la prenotazione ai coordinatori entro sabato pomeriggio anche a mezzo sms.

Creta di Riosecco 

Data: domenica 5 luglio 2020

Posizione: m 2.203

2020

ANNULLATA

Raggiunto Cason di Lanza parcheggiamo le auto. Ci incamminiamo sul sentiero n. 439, denominato sentiero dell’amicizia, che parte dietro la casera e proseguiamo fino ad incrociare il sentiero n. 403 “alta via carnica” e che seguiremo a destra fino ai piedi del monte Cavallo, qui prendiamo a destra il sentiero n. 432 che dopo un po’ abbandoneremo per seguire ancora a destra una traccia segnata da bollini rossi e ometti che, tra sfasciumi e roccette, ci porterà fino alla cima. Il rientro avviene per lo stesso percorso fino a giungere in vista del bivacco Lomasti, qui prendiamo il sentiero n. 440 che con una lunga discesa ci condurrà alla casera di Aip, poi tramite la strada di servizio fino al sentiero n. 439 che ci riporterà al punto di partenza.

Partenza: ore 6.30
Difficoltà: E – Escursionistica
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 800 m
Tempo di percorrenza: 8 ore
Coordinatori: Angelo Zavagno 338 1256740, Anna Chivilò 392 3151599
Trasporto: mezzi propri
Carta topografica: Tabacco n. 18

È richiesta la prenotazione ai coordinatori anche a mezzo sms.

Monte Pena

Data: domenica 28 giugno 2020

Posizione: m 2.196

2020

ANNULLATA

Punto di partenza è Zoppè (val Zoldana) dove parcheggiamo le auto. Iniziamo a salire tramite il sentiero n. 471 fino a passo Rutorto, qui prendiamo a destra una traccia non numerata ma ben visibile che ci porterà fino alla cima del monte Pena (panorama su Pelmo e Antelao). Il ritorno avviene per lo stesso itinerario dell’andata, salvo una deviazione al rifugio Venezia.

Partenza: ore 7.00
Difficoltà: E escursionistica
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 750 m
Tempo di percorrenza: 5 ore e 30 minuti
Coordinatori: Angelo Zavagno 338 1256740, Anna Chivilò 392 3151599
Trasporto: mezzi propri
Carta topografica: Tabacco n. 25

È richiesta la prenotazione ai coordinatori anche a mezzo sms.

Aquila del Frascola

Data: domenica 21 giugno 2020

2020

ANNULLATA

Difficoltà: EE + EEA
Dislivello: 1.250 m
Coordinatore: Loris Facchin cell. 3318165975

 È richiesta la prenotazione ai coordinatori anche a mezzo sms.

 Sottosezione Valtramontina – Sez. Spilimbergo

Sentiero Alberi di risonanza

Data: domenica 14 giugno 2020

2020

ANNULLATA

LA FORESTA CHE SUONA
PARCO TEMATICO DELLA GRANDE GUERRA DELLA VALSAISERA

Punto di partenza dell’escursione è Valbruna, parcheggio davanti hotel Saisera.
Il percorso degli Abeti di Risonanza (Forest Sound Track) si sviluppa lungo il corso del torrente Saisera per salire, verso la fine, sulle pendici settentrionali del Nabois Piccolo. Il culmine del percorso è il bosco degli abeti di risonanza che si trova alla fine del tracciato: si tratta di una formazione forestale di particolare pregio, particolarmente adatta alla produzione di strumenti musicali di elevata qualità.
Sia il primo tratto che l’ultimo tratto del sentiero sarà in comune con il percorso tematico della Grande Guerra (Abschnitt Saisera).
Una passerella in legno ci porta sul lato opposto del torrente dove si svolge tutto il percorso. Qui ci colleghiamo con una pista forestale in direzione dell’Agriturismo Oitzinger entrando subito nel bosco. Oltrepassato un grande masso e il greto di un rio, incontriamo, in alto sulla sinistra, una interessante postazione austroungarica che richiede una breve deviazione per visitarne l’interno. Arrivati all’ ampia radura dell’ Agriturismo Prati Oitzinger, la Forest Sound Track prosegue lungo la pista che passa al margine inferiore degli splendidi prati e poi attraversa il ponticello sul rio Klinken. Al bivio che segna l’inizio dell’anello superiore , tenendosi a destra si prosegue ancora su pista poi si entra nella parte di bosco più interessante dove sculture in legno e cartelli illustrano le peculiarità delle piante. Il tratto successivo è in comune con il percorso tematico Abschnitt Saisera e porta verso la postazione del Sasso Bucato e alla baracca alloggio per soldati chiamata Villa Anna.
La salita prosegue fino a raggiungere il punto più elevato (1076) dove troviamo il grande abete di risonanza dedicato a Bruno Deotto, boscaiolo e collaboratore del liutaio Giovanni Battista Morassi, scopritore del sito negli anni ’50 del secolo scorso. L’itinerario continua in leggera discesa fino ad attraversare il rio Zapraha. Rientrati nel bosco inizia la lunga discesa fino a ritrovarsi sulla pista di servizio alla teleferica del rifugio Pellarini e al bivio con il percorso già fatto all’andata sul quale rientreremo a Valbruna.

Partenza: ore 7.30
Difficoltà: E – Escursionistica / Naturalistica
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 200 m –  11,600 km
dislivello poco impegnativo ma percorso di notevole interesse storico e culturale
Tempo di percorrenza: 4 ore e 30 minuti complessive con le soste lungo il percorso per visitare le postazioni di guerra
Coordinatore: Operatore Naturalistico Culturale FVG Roberta Nobile 339 3723070
Trasporto: mezzi propri
Altitudine: min 827 m – max 1076 m
Carta topografica: Tabacco n. 19

È richiesta la prenotazione ai coordinatori entro sabato pomeriggio anche a mezzo sms.

Casera Bregolina piccola o di Claut

Data: domenica 7 giugno 2020

Posizione: m 1.746

2020

ANNULLATA

Si parte dal ponte riu Deciarèr in Val Settimana, sentiero 370, impegnativo per escursionisti esperti e ben allenati. Il rientro avviene per lo stesso percorso.

Partenza: ore 7.00
Difficoltà: EE
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 1.100 m
Tempi: salita 3 ore e 30 – discesa 2 ore e 30 minuti
Trasporto: mezzi propri
Carta topografica: Tabacco n. 21
Coordinatori: L. Vallar 3387123637, R. Cassan 3385054100

 È richiesta la prenotazione ai coordinatori anche a mezzo sms.

Anello del Monte Cuarnan da Pers – Val del Torre

Data: domenica 31 maggio 2020

Posizione: m 1.372

2020

ANNULLATA

Dalla frazione di Pers, in comune di Lusevera, nella Val del Torre, per buon sentiero si scende ad attraversare il torrente Vedronza, su un caratteristico ponticello romano, per poi salire ad un campanile dedicato a Santa Maria Maddalena. Da qui si prosegue prima per strada in bosco e poi per sentiero non segnalato, fino ad innestarci sul sentiero CAI 714, che sale per la cresta sud est e ci porta fino alla vetta del Monte Cuarnan 1372 m.
Dopo una pausa, si scende verso Malga Cuarnan e la vicina sella Foredòr, dove si piega a destra e per sentiero CAI 730 si scende lungo la val Vedronza fino al parcheggio delle auto.

Partenza: ore 7.00
Difficoltà: E escursionistica
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 980 m
Tempo di percorrenza: 6.30 ore
Coordinatore: Luigi Petrucco 335 7484995
Trasporto: mezzi propri
Carta Topografica: Tabacco n. 20

 È richiesta la prenotazione ai coordinatori anche a mezzo sms.

Alta Val Silisia: anello delle cinque malghe

Data: domenica 24 maggio 2020

2020

ANNULLATA

Ciuccui, Chiavalot, Valine alte 
m. 1344, Salincheit m. 1356, Ropa

l’escursione parte dalla località Panuch (m. 650) sul sentiero della forestale,noto sentiero ripristinato e ben segnalato. Raggiunta malga Salincheit si gode di uno spettacolare panorama sulla val Silisia e val Tramontina.

Partenza: ore 7.00
Difficoltà: E – Escursionistica
Equipaggiamento: media montagna
Dislivello: 700 m
Tempo di percorrenza: 6.30 ore
Carta topografica: Tabacco n. 28
Coordinatori: P. Totis 334 9217082L. Vallar 338 7123637

 È richiesta la prenotazione ai coordinatori anche a mezzo sms.

Inaugurazione Malga Rest – Tramonti di Sopra

Data: domenica 17 maggio 2020

2020